«Cacciateli via! Cacciateli via!». Padre Pio contro l’aurea mediocritas dei preti e dei religiosi “modernizzati”

Estratto del libro “Padre Pio nella sua interiorità. Figlio di Maria, francescano, stigmatizzato, sacerdote, apostolo, guida spirituale”, di Don Attilio Negrisolo, Don Nello Castello, Padre Stefano Maria Manelli (Edizioni San Paolo, Roma, 1997).

Un episodio del 1966. Il padre generale era venuto da Roma prima del Capitolo speciale per le Costituzioni, allo scopo di chiedere preghiere e benedizioni a Padre Pio. Incontrandolo nel corridoio del convento, gli disse: «Padre, sono venuto a raccomandarle il Capitolo speciale per le nuove Costituzioni».

Appena il Padre sentì “capitolo speciale… nuove Costituzioni…” ebbe un gesto violento ed esclamò: «Tutte chiacchiere e rovine».

«Ma, Padre, che volete… le nuove generazioni… i giovani come vengono su adesso… ci sono esigenze cambiate, Padre…»

«Manca testa e cuore: mancano queste cose, cervello e amore». Poi andò avanti fino alla cella, si girò, puntò il dito e continuò:

«Non ci snaturiamo. Al giudizio di Dio, san Francesco non ci riconoscerà per suoi figli!».

Nel 1967, un giorno, alcuni confratelli di Padre Pio, presente il Definitore Generale, parlavano dei problemi dell’Ordine, quando il Padre assunse un atteggiamento impressionante. Guardando lontano gridò: «Ma che state facendo a Roma? Ma che state combinando? Questi vogliono toccare perfino la Regola di san Francesco!». Il Definitore: «Padre, si fanno questi cambiamenti perché i giovani non vogliono saperne di tonsura, abito, piedi nudi…».

«Cacciateli via! Cacciateli via! Ma… che son loro che fanno un favore a san Francesco a prendere l’abito e la sua forma di vita, o è san Francesco che fa un dono a loro?».

Ascoltando e meditando Padre Pio e guardando a tanti che hanno abbandonato in questi ultimi decenni viene da pensare: quale guadagno non sarebbe per la vita religiosa se l’anelito ardente alla santità neutralizzasse e sostituisse l’aurea mediocritas che fa adagiare l’anima nelle mezze misure e in tanti piccoli compromessi? Quale recupero di vitalità non apporterebbe l’anelito ardente alla santità in tanti consacrati e in tante comunità religiose — maschili e femminili — che anziché vivere, crescere e moltiplicarsi, vivacchiano, invecchiano e soffrono di sterilità in ogni senso? Non vale forse di più un Padre Pio da solo che molti e molti religiosi messi insieme, accomunati tutti dalla piatta mediocrità?

Relativamente al grande problema della crisi nel campo della formazione religiosa e sacerdotale, della direzione spirituale e della vita interiore, la terapia che Padre Pio proporrebbe oggi per la ripresa della vita religiosa sta in questi due testi della Parola di Dio: «Soltanto i violenti rapiscono il Regno dei cieli». Testo che Padre Pio ricordava spesso ai religiosi.

«Dimentico del passato, proteso verso il futuro, corro verso la meta» (Fil 3,13): rinnegare le passioni per correre verso la meta della santità è stato l’input e l’iter di ogni santo.

Annunci

10 pensieri riguardo “«Cacciateli via! Cacciateli via!». Padre Pio contro l’aurea mediocritas dei preti e dei religiosi “modernizzati”

  1. Una persona semplice completamente di dio dio mi spiazza mi sorprende mi umilia mi fa sognare per tutto quello che fa attraverso una persona semplice dio è. Perfetto sono orgoglioso di essere suo figli ringraziato sempre sia il nostro. Dio

    Mi piace

  2. Cacciateli via! Perché parole così pesanti? Perché, a forza di modernizzarsi, potrebbero arrivare anche ad essere favorevoli in massa ad alcuni casi di adulterio, cosa che significa essere in massa contro Cristo! w i preti! preghiam per loro!

    Mi piace

  3. Cacciateli via! Perché parole tanto forti? Perché, se non si fermano nell’ abbraccio col mondo finiranno per essere in molti a favore del peccato, come sono oggi a favore di alcuni casi di adulterio, e cioè maestri contro Cristo!

    Mi piace

  4. Grazie Padre Pio io ho avuto la fortuna di conoscere don Attilio Negrisolo figlio spirituale di Padre Pio con la stessa scuola di santità mi sono confessata da lui e ho sentito le sue catechesi sui novissimi favolose….ora aiutatemi me che Dio mi chiama a venire in cielo

    Mi piace

  5. Magari li avessero cacciati!!!
    Oggi molti di questi sono li con le loro teorie eretiche moderniste evoluzioniste, tronfi del loro status quo, mangiatori e consumatori di comunita’, sepolcri imbiancati che non sono entrati per la porta ed impediscono a coloro che arrivano di entrarvici.
    Impongono le loro vedute che ahime’ in maniera borderline dopo il concilio vengono tollerate se non addirittura riabilitate(casi di teologi moderni/isti dichiarati eretici da papi precedenti ed oggi non si sa come riabilitati).
    San Francesco l hanno messo sotto i piedi e del carisma francescano hanno preteso nella loro stolta eretica visione modernizzata e mondana hanno preteso di rielaborarlo a loro piacimento dietro alla falsa, sottile e totalmente diabolica scusante dei “tempi sono cambiati e del carisma deve essere adattato”.VERGOGNA!!!
    Dio abbia pieta’ di noi, e qualcuno provi a replicarmi che questa da parte mia e’ mancanza di carita’ e misericordia che vedra’ quanto stoltamente e deviatamente la propria mente e’ stata falsata dal padrone di questo mondo.
    Sveglia! Sveglia perche’ se non apriamo gli occhi ora finche’ possiamo chiedere di agire in noi e farci vivere pensare capire ed agire come Lui vuole, avremo l’eternita’ per imprecare nei dolori piu’ atroci tutto cio’ che superbamente abbiamo deciso di accogliere ipocritamente per scansare la croce e la Volonta’ Divina.
    Pace e Bene se questo ha ancora un significato!?
    aspirante San Francesco

    Mi piace

  6. Grazie padre Pio, per aver vissuto una vita sotto la Croce. Nella tua piu’ profonda umilta’ hai dato lezione di comportamento , a chi ha creduto di dare a te una lezione, sei stato forte, indistruttibile nella carita’ Cristiana, e hai lasciato un’esempio a tutto il mondo, di come si deve comportare un vero seguace di Cristo Gesu’. Sei Santo per eccellenza. Grazie padre Pio……

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...