I guai dell’umanità al confessionale di Padre Pio

di padre Marcellino IasenzaNiro, “Il Padre”. San Pio da Pietrelcina.  La missione di salvare anime, pp. 400-403.

Continua a leggere “I guai dell’umanità al confessionale di Padre Pio”

Annunci

Visita speciale, inedita, a Don Dolindo Ruotolo, per Voi

Tra le inedite e preziose fotocopie, Grazia Ruotolo ci segnala una lettera del 13 marzo 1967 del cappuccino Padre Pellegrino che, scrivendo ad una Figlia spirituale collaboratrice di Don Dolindo, così dichiara: “Padre Pio ha detto che niente di quanto è scaturito dalla penna di Don Dolindo deve andare perduto. Preoccupatevi quindi di affidare il materiale inedito a persone intelligenti, oneste e piene di buona volontà evitando, per quanto dipende da voi, di “DARE LE COSE SANTE AI CANI E DI METTERE LE MARGHERITE INNANZI AI PORCI…“.

E ancora: “Non è vero che Don Dolindo è impossibilitato a scrivere gli ultimi capitoli sulla Madonna… – mi ha detto Padre Pio, egli infatti li sta scrivendo nella sua carne crocifissa sotto lo sguardo dell’Addolorata…” Per Don Dolindo due sole le “armi” che i veri Discepoli di Cristo non devono mai abbandonare: il Crocefisso e il Rosario! Li definiva “distintivi identificativi dell’appartenenza a Gesù e a Maria”.

Cooperatores Veritatis

“Non è più tempo di fare propaganda, né più tempo di fare progettie castelli, dal momento che solo il Signore deve operare per la Sua Chiesa che sarà sottoposta a dura prova…” (Don Dolindo Ruotolo)

Si dice che eventi e fatti non organizzati siano quelli che riescono meglio, ed effettivamente possiamo narrarvi di una visita speciale, non propriamente organizzata, ma tutta lasciata in mano alle disposizioni della Divina Provvidenza, bastante il vivo desiderio di poter sostare e pregare sulle sacre spoglie dell’amato Sacerdote Don Dolindo Ruotolo e portare i saluti di quanti si erano affidati alle nostre preghiere, ai tanti ai quali avevamo promesso questa preghiera speciale.

Così è stato attraverso i figli, come solo provvidamente sa muoversi la Divina Provvidenza, i quali, seppur in vacanza, hanno di buon cuore accolto la nostra preghiera e di volerci accompagnare in questo luogo sacro, dato che da soli non saremo stati…

View original post 2.255 altre parole

Padre Pio fu il primo difensore dell’enciclica Humanae Vitae

Nel 1967 fu resa pubblica la relazione della Commissione che studiava la legittimità dell’uso della pillola anticoncezionale: la stragrande maggioranza dei membri si espresse a favore. La notizia giunse anche al convento di Santa Maria delle Grazie. Alcuni confratelli dissero a Padre Pio: «Ormai quasi tutti sono favorevoli alla pillola». «Sì, sì, anche all’inferno!», tagliò corto il Padre, recandosi al confessionale, pronto a negare come sempre l’assoluzione a chi praticava la contraccezione.

L’anno seguente, il Santo di Pietrelcina fu il primo difensore dell’enciclica Humanae Vita, in cui si ribadiva il male intrinseco della contraccezione. Undici giorni prima di morire, Padre Pio scrisse una lettera a papa Paolo VI, ringraziandolo «per la parola chiara e precisa che avete detto» e pregava il Signore che sostenesse il suo Vicario in terra «per continuare il diritto e faticoso cammino, nella difesa dell’eterna verità, che mai si cambia col mutar dei tempi». Pubblichiamo la lettera integrale.

Continua a leggere “Padre Pio fu il primo difensore dell’enciclica Humanae Vitae”

A Messa con Padre Pio (imperdibile)

Cooperatores Veritatis

«…chi non ricorda il fervore col quale Padre Pio riviveva, nella Messa, la Passione di Cristo? Da qui la stima che egli aveva della Messa da lui chiamata “mistero tremendo” come momento decisivo della salvezza e della santificazione dell’uomo mediante la partecipazione alle sofferenze stesse del Crocifisso. “C’è nella Messa tutto il Calvario”. La Messa fu per lui la “fonte e il culmine”, il perno ed il centro di tutta la sua vita e di tutta la sua opera».(san Giovanni Paolo II, in visita a sanPadre Pio il 23 maggio 1987)

«Come il Curato d’Ars, anche Padre Pio ci ricorda la dignità e la responsabilità del ministero sacerdotale. Chi non restava colpito dal fervore con cui egli riviveva la Passione di Cristo in ogni celebrazione eucaristica? Dall’amore per l’Eucaristia scaturiva in lui come nel Curato d’Ars una totale disponibilità all’accoglienza dei fedeli, soprattutto dei peccatori. Inoltre, se san…

View original post 5.381 altre parole

«Non scenderei mai dall’altare…»

di P. Serafino Tognetti e Alessandro Gnocchi, “Padre Pio. Santo Eremita”, pp. 27-37, Fede&Cultura, 2017.

Continua a leggere “«Non scenderei mai dall’altare…»”

Padre Pio come direttore spirituale

di Renzo Allegri, “Padre Pio. Un santo tra noi”, pp. 248-253, Mondadori, 1998.

Continua a leggere “Padre Pio come direttore spirituale”