E zia Grazia camminò

di Padre Costantino Capobianco, “Detti e aneddoti di Padre Pio”, pp. 115-118.

Del fatto sono testimoni le figlie Serafina e Marietta Pipoli, la figlia Rosa in Delli Carri, lo scrivente ed altri.

Nel 1956, zia Grazia Ruotolo in Pipoli aveva la bella età di 95 anni, e conservava viva e pronta la intelligenza, eccellente la vista, buono il moto. Era oggetto di ogni premura e venerazione dei figli e dei nipoti e di affettuoso rispetto da parte di noi Cappuccini, che a buon diritto la consideravamo una mamma. Il reverendo Padre Agostino da San Marco in Lamis, del quale tutti riconoscevano e lodavano la austerità francescana, per zia Grazia e famiglia aveva un tratto particolarmente affabile, perché da ormai mezzo secolo, attraverso l’opera instancabile delle figlie, beneficava i Cappuccini.

Un giorno non precisabile del 1956, zia Grazia cominciò a non potersi muovere da sola. Tutti avrebbero detto: «A 95 anni, è già una benedizione che stia così»; ma le figlie non la pensavano affatto a quel modo e, sapendo che Padre Agostino si recava spesso da Padre Pio, che conosceva e stimava la loro famiglia, gli chiesero che gli avesse raccomandato la loro mamma.  Cosa che Padre Agostino fece subito e con tutto il cuore.

E zia Grazia… improvvisamente, camminò come prima. Padre Agostino, al ritorno, si recò da zia Grazia ed ebbe la lieta sorpresa di ritrovare il sorriso in quella casa. Interrogato a che ora aveva raccomandato la veneranda vecchietta a Padre Pio, le figlie potettero affermare che, proprio a quell’ora, la mamma aveva ripreso a camminare come prima.

Come si recò ancora a San Giovanni, Padre Agostino raccontò la cosa a “Piuccio”. «Sai – gli disse tutto contento –, zia Grazia, all’ora stessa che io te la raccomandavo, ha ripreso a camminare».

Il beato Pio IX, un papa molto amato dal santo di Pietrelcina.
Il beato Pio IX, un papa molto amato dal santo di Pietrelcina.

E Padre Pio, con una di quelle battute, che si direbbero sua particolare prerogativa: «Padre Lettore – disse ridendo –, ne sono contento e ne ringrazio Dio. Ma si ricorda di un fatto di Pio IX? Una signora che soffriva di podagra, gli si raccomandò e, non so come, riuscì ad avere una calza del Papa, che, fra parentesi, soffriva di podagra anche Lui; si mise quella calza e… guarì all’istante. Riferita la cosa a Sua Santità Pio IX, il Papa, sorridendo, esclamò: “Ma questa è bella davvero! Io ho la podagra, e quella donna è guarita, mettendosi una calza mia”. Ma io non ho mandato nessuna calza a zia Grazia».

E Padre Agostino: «Intanto cammina, e perciò essa e le figlie ti ringraziano di cuore».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...